ItalianoInglese

Il Parco di Porto Selvaggio

Parco Naturale Regionale della Puglia, in provincia di Lecce, il Parco di Porto Selvaggio e Palude del Capitano è stato istituito con la Legge Regionale del 15 marzo 2006, n. 6.

Nel 2007 addirittura è stato inserito dal Fondo per l'Ambiente Italiano (FAI) nell'elenco dei "100 luoghi da salvare" in Italia. 

Un gioiello naturalistico formato dal territorio del parco di Porto Selvaggio, che si affaccia sul Mar Jonio con un susseguirsi di boschi, pinete, calette, dune, arenili e scogliere, anche a strapiombo sul mare, nel tratto di costa tra Torre Pizzo, Gallipoli e Porto Cesareo.

Il parco presenta un'estensione di circa 420 ettari, di cui quasi la metà sono ricoperti da bosco. Una parte è formata dalla macchia mediterranea e un'altra è utilizzata per colture agrarie.
Il territorio occupato dal Parco anticamente era totalmente ricoperto da una foresta di querce, ma il bisogno di disporre di colture e pascoli hanno portato al disboscamento progressivo di questa zona. Diversi alberi che ora si trovano nel Parco sono, infatti, il frutto di una riforestazione effettuata in prevalenza con pini d'Aleppo, negli anni '50.

La costa si presenta rocciosa e frastagliata, e lungo il litorale sono dislocate la Torre dell'Alto e la Torre Uluzzo, presso un alto tratto di costa dalla natura selvaggia e incontaminata. L'insenatura che va da una torre all'altra presenta, tra le sue bellezze, una grotta che, in particolare, ha attirato l'attenzione degli studiosi: la "Grotta del Cavallo". 

Situata su un'altura rocciosa a pochi passi dalla riva del mare, la grotta è stata sottoposta ad una serie di scavi che hanno permesso di risalire, attraverso la rimozione di strati successivi, all'età della pietra. Grazie ad un progetto della locale Università Salentina, è stato possibile ritrovare, oltre ai soliti utensili di pietra levigata o scheggiata, reperti d'ossidiana che testimoniano gli scambi che gli antichi abitanti del luogo potevano avere con altri popoli, provenienti da luoghi lontani dell'area mediterranea. 

Il territorio del Parco Naturale ricade interamente nel territorio del comune di Nardò, comprendendo la zona del parco naturale, attrezzato e istituito nel 1980, e la Palude del Capitano, già classificata come area naturale nel 1997. 

La Baia di Uluzzu

Nato all'interno dell'area protetta di Porto Selvaggio, questo piccolo golfo vanta caratteristiche veramente primordiali, selvagge e rigeneranti per chi ama la natura.

La Baia di Uluzzo rappresenta anche un sito archeologico importante, custodendo grotte come quella del Cavallo, la Grotta di Carlo Cosma e la Grotta dell'Uluzzo presso cui sono state trovate testimonianze di arte figurativa preistorica, che hanno portato alla definizione dell'era “paleolitico uluzziano”.
Tra vegetazione fitta, macchia mediterranea, acque cristalline dai colori cangianti e flora marina, il panorama è vario.
Un sito magico, da tutelare e ammirare: da non perdere nel tuo soggiorno in Salento.

Gallipoli

Uno dei centri più rinomati e frequentati del Salento, Gallipoli è una cittadina che ti offre spiagge dorate ed acque limpidissime, essenziali per trascorrere una vacanza al mare con la massima soddisfazione.

La vitalità della costa salentina si unisce ai panorami mozzafiato dei dintorni, dove una natura rilassante e rigenerante ti attende.

Per gli amanti dei locali esclusivi e club, Gallipoli è senz'altro il posto giusto per divertirsi tra discoteche e beach bar, che nella stagione estiva organizzano continuamente eventi, unici e coinvolgenti!

Porto Cesareo

Scopri questo antico porto, una delle principali località turistiche del Salento situata sul Mar Jonio, e non lontana dal bed and breakfast La Pajara.

Porto Cesareo è caratterizzata da ben 17 chilometri di spiaggia di dune sabbiose, costeggiate dalla bellezza di un mare cristallino e incontaminato. Una spiaggia che si affaccia sul suggestivo arcipelago di isolotti, per donarti una visione splendida delle coste salentine.

Anche per gli amanti della gastronomia locale, è un luogo rinomato per l'attenzione alle tradizioni della cucina locale, per degustare piatti tipici salentini e cucina a base di pesce: come la squisita famosa triglia di Porto Cesareo.
Il bed & breakfast

Per visitare con calma e attenzione le località nei dintorni di Nardò, prenota al bed & breakfast nei pressi di Cenate, Santa Caterina e del Parco Regionale di Porto Selvaggio.

Sarà una comoda e ottimale base per le tue escursioni. Il b&b è dotato di 4 appartamenti con cucina, bagni, servizi in camera e un ampio spazio esterno con giardino, gazebo e barbecue - per le tue serate tra amici.

Un'occasione per visitare e vivere una tra le zone più affascinanti del Salento in totale relax e comodità. A due passi dal mare più cristallino, dal Parco Naturale e poco distante dalle località di Gallipoli e Galatina.